Ricorso contro FSBA – TAR del Lazio (Sentenza n° 13962 del 24/12/2020)

SCARICA QUI la Sentenza del TAR del Lazio n. 13962 del 24 dicembre 2020

Con tale sentenza si è ribadito – come già espresso nella Circolare INPS n° 47 alla lettera d. 1.1) del 28/03/2020 – che gli ARTIGIANI non sono obbligati, contestualmente alla presentazione della domanda di ammortizzatore sociale con CAUSALE “Covid-19” – a versare la contribuzione mensile di natura economica a FSBA e a EBNA (nonostante abbiano applicato i CCNL i quali prevedono il versamento mensile al Fondo di Solidarietà Bilaterale denominato “FSBA” e quello al relativo Ente bilaterale denominato “EBNA”) esclusivamente in questa fase di emergenza epidemiologica da virus Covid-19.

Riportiamo per completezza anche la lettera d. 1.1) della Circolare INPS n° 47 del 28/03/2020 che recita:

d. 1.1) Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato
In riferimento a quanto previsto dal decreto-legge n. 18/2020, si fa presente, inoltre, che il Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato non prevede limiti dimensionali e che non rileva se l’azienda sia in regola con il versamento della contribuzione al Fondo. Pertanto, in conclusione, l’unico requisito rilevante ai fini dell’accesso all’assegno ordinario con causale “emergenza COVID-19” è l’ambito di applicazione soggettivo del datore di lavoro, con codice di autorizzazione “7B”.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.